IL FESTIVAL   INFO CONTATTI STAMPA CREDITI LINK MULTIMEDIA NEWS    
  PROGRAMMA               .ENG   
SCRITTORE
   Andrew Sean Greer
.Bibliografia 
.Stampa .Segnala
Biografia
E’ nato alla fine del 1970 a Washington D.C ed è figlio di due scienziati. Il piccolo Andrew e suo fratello gemello trascorrono l’infanzia insieme, inventando storie e narrandole l’uno all’altro. All’età di 16 anni Greer inizia a scrivere romanzi e testi teatrali. Successivamente studia scrittura alla Brown University con Robert Coover ed Edmund White. Nel 1992, durante la discussione della sua tesi di laurea e diversamente dalla normale prassi universitaria, è lui stesso a presentare e introdurre alla commissione il proprio lavoro. Subito dopo la laurea si trasferisce a New York, dove lavora come autista, scrittore televisivo per la trasmissione Saturday Night Live e come maitre in un ristorante frequentato da stilisti e persone appartenenti al mondo della moda. Tuttavia con queste saltuarie occupazioni non riesce a mantenersi ed è quindi costretto a lasciare New York per trasferirsi in Montana, a Missoula, dove torna a frequentare l’università, riuscendo a conseguire il Master in Fine Arts in scrittura creativa. Successivamente si trasferisce a San Francisco dove riesce a mantenersi inventando i nomi dei giocattoli per una società. Comincia anche a scrivere racconti per riviste come Esquire, The Paris Review, The New Yorker. All’età di 29 anni pubblica una raccolta dei suoi racconti intitolata How It Was for Me e l’anno successivo pubblica il suo primo romanzo, The Path of Minor Planets, che ottiene una vasta risonanza. E’ però il suo secondo romanzo – The Confessions of Max Tivoli (Le confessioni di Max Tivoli, Adelphi 2004) – a renderlo noto al grande pubblico. John Updike ha subito riconosciuto e messo in evidenza il valore dell’opera di Andrew Greer, sottolineando “l’incanto” della sua scrittura e accostandolo a grandissimi nomi della letteratura del Novecento come Proust e Nabokov. Poco dopo l’uscita del suo primo romanzo Greer viene contattato dallo scrittore, giornalista e produttore televisivo Mitch Albom per presentare Le confessioni di Max Tivoli al Today Show Book Club, noto programma televisivo americano. Il libro diviene immediatamente il best seller dell’estate. La fama internazionale di Greer arriva con il suo secondo romanzo: The Story of a Marriage (La storia di un matrimonio, Adelphi 2008). Il libro, ambientato a San Francisco durante gli anni Cinquanta, narra il triangolo amoroso in cui sono coinvolti i protagonisti, spaziando sul significato dell’amore e delle relazioni umane e sottoponendo a una critica corrosiva la società americana del recente e del remoto passato. Il New York Times lo ha definito “un romanzo ispirato e lirico”, in cui Andrew Greer “ascende alla statura di maestri come Marilynne Robinson e William Trevor”. La storia di un matrimonio è stato nominato miglior libro dal San Francisco Chronicle, da Amazon, dal Washington Post, dall’ UK Guardian e dal Financial Times. Ha ricevuto il Northern California Book Award, il California Book Award, il New York Public Library Young Lions Award. Greer è inoltre membro del National Endowment for the Arts e della New York Public Library. In Italia è stato finalista del Premio Vallambrosa Gregor Von Rezzori. Greer vive attualmente tra San Francisco e New York e sta lavorando al suo prossimo libro.
 
Citazione
Siamo tutti il grande amore di qualcuno" Confessioni di Max Tivoli
"Crediamo tutti di conoscere la persona che amiamo
Ma ciò che amiamo si rivela una traduzione scadente
di una lingua che conosciamo appena." Storia di un matrimonio
PARTECIPA ALLA SERATA DEL
.26 maggio
LETTO DA
 
.2002 .2003 .2004 .2005 .2006 .2007 .2008
Con la collaborazione di Con il contributo tecnico di Produzione e organizzazione